Roma - Acea "Interrompere la fornitura d'acqua a Roma è un atto irresponsabile"

Roma - Acea

"Ho pertanto evidenziato sia al presidente Zingaretti che al sindaco di Roma Capitale che un'eventuale sospensione generalizzata dell'erogazione di acqua, anche a fronte dell'aumento delle temperature, potrebbe pregiudicare gravemente il livello igienico sanitario di tutte le strutture ricettive e di ristorazione, e di tutti gli uffici pubblici, nonché delle strutture dove vengono alloggiati gli animali, ma soprattutto potrebbe comportare pregiudizi per l'erogazione dei servizi sanitari essenziali". "Stiamo attuando tutte le misure per ridurre la derivazione dal lago ma interromperla è a nostro giudizio un atto irresponsabile".

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Il livello del lago di Bracciano - ha spiegato a Tgcom24 il governatore Nicola Zingaretti - si è abbassato con il rischio di catastrofe ambientale fino a questo evento. "Lavoriamo per cercare di non creare disagi ai cittadini del Lazio e di Roma".

"Basta andare con una fotocamera a Bracciano per capire che sta accadendo l'inimmaginabile". Ma l'uso razionale dell'acqua è il problema che dobbiamo porci per il futuro. "Dopo l'ordinanza emessa dalla Regione Lazio venerdì sera in modo unilaterale, che si continua a ritenere inadeguata e illegittima, Acea apprende solo dagli organi di stampa che sempre la Regione avrebbe ipotizzato un piano alternativo per ovviare alla captazione dell'acqua dal lago di Bracciano, prevedendo di utilizzare altre fonti o aumentando la portata di quelle attuali. Mi piacerebbe invitare qui Donald Trump per fargli capire cosa significa non rispettare gli accordi sul clima".

In mezzo anche la sindaca di Roma, anche lei parte in causa in quanto il Comune è azionista di maggioranza di Acea, e il sindaco fa parte anche del Consorzio del Lago di Bracciano. Credo che anche il Governo, che sta valutando lo stato di emergenza, fara' la stessa cosa. "Siamo pronti a collaborare con le regioni nel censimento dei danni" causati dalla siccità e "la verifica delle condizioni per dichiarare lo stato di eccezionale avversità atmosferica". Tra le situazioni più critiche, spiccano quella di Roma e del Lazio. "Abbiamo fatto una cabina di regia", ha annunciato.