Rogo a deposito rifiuti di Milano: invito a tenere le finestre chiuse

Rogo a deposito rifiuti di Milano: invito a tenere le finestre chiuse

Sono quindici le squadre di vigili del fuoco che da ieri sono accorso nello stabilimento di via Senigallia e che stanno tentando di spegnere le fiamme, per ora ancora senza esservi riusciti del tutto. Al momento non sono ancora note le cause dell'incendio.

Continua a bruciare il deposito di stoccaggio rifiuti "EcoNova" di "Carluccio Srl" di via Senigallia 55, zona Comasina a Milano.

L'odore acre del fumo soffoca, da ieri sera, tutta la periferia nord e l'hinterland di Milano.

L'odore del fumo è infatti ancora molto forte, nonostante siano passate più di 20 ore dal rogo che ha colpito un deposito di rifiuti industriali, e viene avvertito in tutta la città. Sul posto è giunto anche il nucleo Nbcr (nucleare - biologico - chimico - radiologico) dei vigili del fuoco, gli oeperatori del 118, la Protezione civile e la polizia locale. Nessun ferito, ma per precauzione gli abitanti di un vicino palazzo sono stati evacuati. L'assessore all'Ambiente Marco Granelli su Facebook consiglia: "Sentiti VVFF ARPA e ATS si consiglia alla popolazione a titolo precauzionale di tenere le finestre chiuse e limitare a stretto indispensabile la permanenza in esterno nelle vicinanze fino a completo spegnimento".

Le fiamme non sono ancora state completamente domate dai Vigili del fuoco che sono giunti sul luogo dell'incendio. Secondo quanto denunciato da alcuni abitanti del posto e' circondato da case e strutture scolastiche come un asilo nido e alcune scuole materne ed elementari.

Al momento la situazione è sotto controllo e non abbiamo ravvisato pericoli immediati per la salute pubblica. "E' un impianto di gestione rifiuti autorizzato dalla Regione Lombardia con il parere contrario del Comune di Milano, motivato dalla vicinanza delle abitazioni e delle scuole, ma purtroppo l'ultima parola è alla Regione".

Assessore, oggi incontro urgente - "Non è la prima volta" che un incendio si verifica nell'impianto di via Senigallia. Ho sentito subito i tecnici del settore ambiente del Comune di Milano e martedì mattina faranno gli accertamenti.