Morgan attacca la Rai e Fabio Fazio: "Uomo senza qualità"

Alla presentazione del nuovo palinsesto Rai, Fabio Fazio si è presentato con il suo manager Beppe Cascetto, ha concesso solo delle brevi dichiarazioni ai giornalisti e si è allontanato con le sue due guardie del corpo.

Secondo la sua ricostruzione, Morgan propone per iscritto dei seri progetti tutti finalizzati a realizzare una trasmissione, anche piccola, che faccia della musica un servizio pubblico, ma 'la Rai si ostina a trattarmi con menefreghismo assoluto, mi chiude le porte in faccia, non mi considera neanche per uno spazio minimo a costi 0', l'accorata denuncia del cantante. La vendita del format da parte della Rai permetterà a Fabio Fazio di guadagnare ulteriori 600 mila euro annui.

Nello specifico, l'artista si è scagliato pesantemente contro l'attuale management di Via Teulada che, a partire da quest'anno, aumenterà lo stipendio di Fabio Fazio a 12 milioni di euro, una cifra a detta di Morgan, esagerata e persino immorale, mentre le sue proposte sono state ancora una volta rifiutate.

"Intanto grandi somme destinate ai balletti dell'inglese Mika, a realizzare dieci puntate in prima serata dove si parla di musica e si suona, dirette da Giletti (!)", ha aggiunto. I dirigenti della televisione pubblica non gli avrebbero risposto nemmeno con un sms, perché, secondo lui, impegnati a fare i loro palinsesti.

Sempre secondo Morgan, quello di Fazio è un paradosso della televisione italiana, 12 milioni l'anno di stipendio per un personaggio senza qualità: Morgan chiede a tutti i colleghi e a tutti i personaggi culturali e artistici di boicottare i salotti televisivi di Fazio, per privarlo di quell'egemonia che attualmente esercita sulla televisione italiana. Infine l'appello: "Se avete i coglioni come uomini e avete una coscienza civile non andate ospiti da Fazio". Il conduttore è infatti il proprietario del format di Che tempo che fa, la trasmissione che conduce con grande successo da ormai quindici anni. La mail completa è su Dagospia.