Montalto, presi quattro baby piromani romani: uno arrestato, tre denunciati

Montalto, presi quattro baby piromani romani: uno arrestato, tre denunciati

La riserva, che si estende dal mare verso la collina, aveva già subito un incendio devastante nel 2012. "È stata una bravata", si sono giustificati i giovani.

Sorpresi dai carabinieri quattro ragazzi mentre davano fuoco ad un bosco di pini e cerri lungo la strada provinciale litoranea a Montalto di Castro, in provincia di Viterbo.

Mucchi di aghi di pino come miccia per innescare l'incendio nella pineta di Montalto di Castro.

Grazie al rapido intervento dei Vigili del Fuoco e dell'antincendio della locale Protezione Civile, le fiamme sono state immediatamente arginate e spente pur danneggiando 250 mq di macchia mediterranea interessando anche alberi di alto fusto.

Il ragazzo maggiorenne è stato arrestato mentre i tre 16enni sono stati sottoposti alla Procura di Roma, tutti per il reato di incendio doloso. I giovani hanno ammesso il reato giustificando la loro condotta in una bravata. Le indagini da parte dei Carabinieri continuano per accertare l'eventuale presenza in zona dei quattro amici, in concomitanza degli incendi che si sono verificati nei giorni scorsi.

Un altro piromane è stato fermato in Sicilia.

Non è il primo caso, infatti sui monti Peloritani, nei giorni scorsi i carabinieri, pattugliando la zona avevano notato un uomo di 28 anni nell'intento di appiccare il rogo. Ora si trova in camera di sicurezza a Milazzo, in attesa del processo che si svolgerà domani.