Milano, avvocatessa accoltellata all'addome nel suo studio

Milano, avvocatessa accoltellata all'addome nel suo studio

Un avvocato è stato accoltellato al collo e all'addome nel suo studio a Milano. L'avvocatessa, infatti, negli ultimi anni si era occupata di aste e recupero crediti, e più volte è stata nominata dal Tribunale civile nel ruolo di custode giudiziario per appartamenti e stabili pignorati. Il movente dell'accaduto rimane ancora sconosciuto. Grazie a questa indicazione, le forze dell'ordine si sono messe immediatamente sulle tracce dell'uomo, ancora senza identità: è lui il primo indiziato dell'aggressione avvenuta in un seminterrato in via dei Pellegrini, piccola strada del centro di Milano, una traversa di corso di Porta Romana.

La donna è in gravi condizioni ed è stata trasportata con urgenza al Policlinico. Da una primissima ricostruzione sembra che il legale per quell'ora circa avesse un appuntamento di lavoro nel proprio studio con una persona per discutere di problemi condominiali. La squadra mobile sta ricostruendo il tipo di rapporto e se tra i due ci fossero dissidi.

Al momento del tentato omicidio, la donna era in studio da sola e ha dato lei stessa l'allarme: ricoverata in codice giallo, è stata cambiata in codice rosso al suo arrivo in ospedale dove i medici hanno accertato la gravità delle ferite.