Justin Bieber, "no" cinese

Justin Bieber,

La decisione è stata presa a causa del suo "cattivo comportamento" avuto in passato e nell'interesse "degli standard imposti, dell'ordine e della necessità di fare pulizia" sulle esibizioni artistiche domestiche.

Pechino dice "no" a Justin Bieber. "Per quanto ne sappiamo, è stato coinvolto in una serie di cattivi comportamenti, sia nella vita privata che in quella pubblica che in una precedente apparizione in Cina, la quale causò l'insoddisfazione del pubblico". Nel 2013 l'artista canadese rimase a petto nudo sul palco, si fece portare a spalle da un bodyguard sulla muraglia cinese e girò per la città in segway senza maglietta.

L'ufficio della cultura, però, ha non ha escluso che in futuro Bieber possa rientrare nel paese: "Speriamo che, crescendo, sia in grado di migliorare la sua condotta e che trovi nuovamente il favore del pubblico".