Incendio sulla Tangenziale, auto finisce contro un mezzo dei vigili del fuoco

Incendio sulla Tangenziale, auto finisce contro un mezzo dei vigili del fuoco

"La Regione Siciliana ha interrotto nel 2012 la convenzione che aveva negli anni precedenti con i vigili del fuoco per la lotta agli incendi boschivi da terra".

E brucia anche il Gargano - proprio nell'anniversario del devastante rogo di 10 anni fa in cui morirono 3 persone tanto che il presidente pugliese Emiliano ha chiesto alle forze di polizia un "approfondimento investigativo" - e la Gallura, dove c'è la massima allerta a causa del maestrale. Con un quartiere che da stamani, a seconda del vento, è completamente avvolto da una nube di fumo denso e bianco.

Dall'inizio del mese, afferma uno studio dell'Effis, il sistema d'informazione dell'Ue sugli incendi, sono stati divorati dalle fiamme oltre 51mila ettari, un'area pari a 71mila campi di calcio.

A distanza di meno di una settimana, la pineta di Castelfusano è di nuovo in fiamme, un incendio minore di quello di qualche giorno fa ma anche questo frutto della mano di qualcuno, tanto da spingere Virginia Raggi a chiedere l'aiuto di palazzo Chigi. "Non si può soltanto intervenire per spegnere, abbiamo necessità di presidiare il territorio 24 ore su 24, per questo richiediamo un aiuto al governo". Sul posto sono intervenute le squadre dei Vigili del Fuoco di Chivasso e Torino Stura e le autobotti di San Maurizio Canavese e Volpiano. "Sono ormai otto giorni che lavoriamo per tenere sotto controllo la situazione - precisa Raggi -".

Tutte le squadre di vigili del fuoco a disposizione sono impegnate nell'opera di spegnimento delle fiamme e sulla zona si sono portati anche due Canadair per effettuare i lanci di acqua e liquido ritardante. Ci sono forti dubbi sulle cause naturali di questi focolai che si estendono su un fronte di 600 metri. E' stato richiesto l'intervento aereo nel siracusano.