Fisco, Addio da oggi da Equitalia. Ecco cosa cambia per i contribuenti

Fisco, Addio da oggi da Equitalia. Ecco cosa cambia per i contribuenti

Dal 1° luglio il nuovo ente della riscossione, Agenzia delle Entrate - Riscossione, sostituisce Equitalia. Pertanto il nuovo ente pubblico assume la qualifica di Agente della riscossione.

Ma soprattutto, chi sperava di veder finalmente sparire l'aggio, cioè la percentuale (oggi il 6%) dovuta a Equitalia per la sua attività di riscossione, resterà deluso. Il nuovo ente, operativo da domani, è infatti un ente pubblico economico. Essa invita i contribuenti a saldare i propri debiti, ma le note hanno un testo sgrammaticato in alcuni punti che inoltre non rispetta il format redazionale usato da questo ente. Probabilmente si tratterebbe di un atto preliminare a un successivo intervento che potrebbe concretizzarsi in una richiesta economica.

I contribuenti che ricevono una di queste comunicazioni, segnala l'Agenzia delle Entrate, troveranno indicati tutti gli elementi che hanno originato l'anomalia segnalata in un dettagliato prospetto informativo. Potrà ad esempio consultare le banche dati dell'Inps e del fisco, ottenendo informazioni sui rapporti di lavoro, su consistenza e saldo del conto corrente, su beni e altri redditi posseduti dal contribuente.

Fisco, Addio da oggi da Equitalia. Ecco cosa cambia per i contribuenti
Fisco, Addio da oggi da Equitalia. Ecco cosa cambia per i contribuenti

Per adesso l'unica novità rilevante sarà che, invece di ricevere le cartelle da Equitalia le riceveranno dall'Agenzia delle entrate - Riscossione. Anche i piani di rateizzazione eventualmente in corso non subiranno alcuna modifica. Anche se il nuovo Presidente, Ernesto Maria Ruffini, voluto fortemente da Matteo Renzi prima ad Equitalia, poi alla guida del nuovo istituto, è deciso a imprimere un cambiamento importante della riscossione. Il Sole 24 Ore rileva che "in caso di impedimento temporaneo" le attribuzioni del direttore vanno esercitate dal vicario Aldo Polito, ma "almeno a guardare il sito la carica di direttore risulta ancora coperta da Rossella Orlandi, su cui nelle ultime settimane non sono mancate polemiche" per la nomina a vicedirettore con delega al Catasto.

Le lettere, in cui compaiono il logo dell'agenzia e l'indirizzo della direzione regionale della Campania, informano il contribuente che "nei prossimi mesi verranno avviati accertamenti a campione allo scopo di appurare eventuali illeciti connessi ad elusione ed evasione riferibili ad immobili e fabbricati ad uso commerciale, civile e residenziale", riportando addirittura i dati degli immobili oggetto di "potenziale verifica ispettiva".

In questi termini "Ai fini di assicurare la massima trasparenza e pubblicità, l'attività di riscossione svolta dall'Agenzia è soggetta a monitoraggio da parte dell'Agenzia delle entrate".