Ericsson, si lavora a ricollocazione

Ericsson, si lavora a ricollocazione

Per protestare contro le 61 lettere di licenziamento inviate via mail da Ericsson, i dipendenti della sede genovese hanno bloccato il casello autostradale di Genova-Cornigliano che immette nella A10. È quanto riferisce la Slc Cgil di Genova. Da quando nel 2012 Ericsson, tra il plauso e il concreto aiuto della politica, si è trasferita alla collina tecnologica degli Erzelli la situazione é degenerata.

Al termine del vertice il presidente della Liguria Giovanni Toti ha dichiarato: "Sui licenziamenti Ericsson ribadiamo il nostro sconcerto e il nostro disappunto per il metodo utilizzato". "Nell'incontro - spiegano le organizzazioni - si è deciso di riconvocare al più presto il tavolo di confronto territoriale già previsto nella delibera del Consiglio regionale dei primi di giugno ai fini della ricollocazione del personale licenziato". "Ci auguriamo - ha detto Toti - che il governo sblocchi i fondi per le aree non complesse e quelli per la banda larga per collocare i lavoratori di Ericsson". "Una vigliaccata", hanno sottolineato i lavoratori che ieri, dopo "la chiamata" agli Erzelli, hanno dato vita a un corteo, con il blocco temporaneo del casello di Genova Aeroporto.