Zidane, Allegri fra tecnici top al mondo

Zidane, Allegri fra tecnici top al mondo

L'ultima volta che Juventus e Real Madrid si sono affrontate in finale era il 1998 e lei vestiva la maglia bianconera. "Vogliamo vincere per entrare nella storia: saremmo l'unica squadra ad aver vinto due volte di fila il trofeo da quando c'è la formula moderna della Champions League", dichiara l'attaccante del Real Madrid: "E' un'ambizione, un sogno: incrociamo le dita". L'attesa è spasmodica, ma il tecnico dei blancos sembra aver incanalato le giuste energie anche ai suoi ragazzi. Ha mostrato di essere un giocatore strepitoso per tutta la sua carriera.

Ora dobbiamo superare l'ostacolo più difficile, ma anche il più bello. Non e' un lavoro facile, ma per me e' una passione, come lo e' il calcio. Adesso ho la possibilità di guidare questo grande club e posso vivere la mia passione giorno per giorno. "Ronaldo ha giocato moltissimo - continua Zizou - Ma se è arrivato ad oggi ancora in ottima forma, è grazie al fatto che, d'accordo con lui, siamo riusciti a dosare il suo impiego, considerando che ad ogni stagione deve affrontare 60-70 gare".

"Allegri tra i migliori al mondo". Ovviamente ciò dipende anche da società e giocatori, ma prima di tutto c'è il progetto dell'allenatore. Lo rispetto molto". Parole d'amore anche verso Gigi Buffon, con cui Zidane non si è ritrovato compagno di squadra per poco: "il francese andò via nell'estate del 2001 per 150 miliardi di lire, e contemporaneamente arrivava il giovane Buffon dal Parma per 105 miliardi. "Buffon? Leader nato, ma io ho Ronaldo: con lui tutto è possibile". In carriera ci sono sempre ricordi belli e brutti. "Questa è la dimostrazione del tipo di persona che è, oltre ad essere un portiere eccezionale e un vero leader".