Vigili del fuoco in sciopero, Viterbo c'è

Vigili del fuoco in sciopero, Viterbo c'è

"Scioperiamo perchè siamo con l'acqua alla gola".

"Anche i vigili del fuoco di Viterbo aderiranno alle iniziative di sciopero e lotta annunciate dal coordinamento nazionale Usb", dichiara Emiliano Salcini del coordinamento provinciale Usb Viterbo e membro del coordinamento nazionale dei vigili del fuoco. "Scioperiamo perché siamo con l'acqua alla gola - recita la locandina della protesta - gli eroi sono stanchi di essere trattati come lavoratori di serie B".Al centro dell'astensione come spiega in una nota l'Unione sindacale di base "alcuni diritti persi".

I Vigili del Fuoco incroceranno le braccia scioperando per quattro ore (simbolico poiché sarà garantito sempre il soccorso ) per rivendicare alcuni diritti persi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme limitando i danni alla recinzione, e la polizia. Si vogliono recuperare economicamente i contratti che mancano dal 2009 e si spinge per l'assunzione dei precari del corpo nazionale per risolvere definitivamente il problema delle dotazioni organiche, origine di molti mali del corpo nazionale in modo da rientrare nei parametri europei che prevedono 1 vigile del fuoco ogni 1000 abitanti.

"Assicureremo il soccorso urgente anche domani nonostante lo sciopero - garantiscono dall'Usb - Vorremmo che i cittadini fossero ancora di più al nostro fianco e la politica riconoscesse le problematiche del corpo nazionale dei vigili del fuoco portandole in agenda nazionale e invertendo il taglio delle risorse che di fatto indeboliscono il servizio di soccorso ai cittadini".