Venezuela, adolescente ucciso durante le proteste contro Maduro

Venezuela, adolescente ucciso durante le proteste contro Maduro

Prima che la crisi degenerasse, Nicolas Maduro aveva parlato personalmente con il Papa in occasione di una sua non preventivata tappa a Roma ad aprile dell'anno scorso.

R. - Sì, potrebbe essere una speranza anche se la speranza che hanno i venezuelani è che, definitivamente, il presidente Maduro riesca a rendersi conto che ormai per strada non ci sono solo i borghesi, per strada c'è la gente che muore di fame, perché bene o male la gente di classe media riesce, anche attraverso il mercato nero degli alimenti, a comprare il necessario per poter vivere. Emil Paul Tscherrig, e poi con l'arcivescovo Claudio Maria Celli, navigato diplomatico di lungo corso. In tutti, durante gli scontri, sono morte sessantasei persone. Altrimenti si pensa all'esclusione dalle gare di appalto negli USA nei confronti della compagnia petrolifera statale venezuelana PDVSA. Nei giorni scorsi, il cardinale Pietro Parolin ha ricevuto due esponenti di peso dell'opposizione, il presidente della Assemblea nazionale, Julio Borges, e il deputato Stalin Gonzalez, capogruppo di Unidad Democratica, che ha dato la notizia dell'incontro su Twitter. "Il governo deve capire che queste sono le cose che si devono fare per risolvere la crisi politica che abbiamo in questo momento". Non lo vuole più... Secondo Urosa Savino, ancora, "il governo vuole presentare il Papa come un amico del governo e invece presentare noi come avversari del governo".

Un funzionario della Casa Bianca, secondo quanto riferito da Reuters, ha fatto sapere che "Tutte le opzioni sono sul tavolo". Il mondo della Chiesa in Venezuela è molto preoccupato, perché le situazioni stanno giorno per giorno precipitando. Secondo i funzionari, la decisione dipenderà dallo sviluppo degli eventi in Venezuela. Nelle persone è sempre più diffusa la volontà di un forte cambiamento.