Tuffi, oro storico per la coppia Verzotto-Bertocchi

Tuffi, oro storico per la coppia Verzotto-Bertocchi

Il sorriso arriva dalla piattaforma sincro donne, dove la coppia formata dalla "veterana" Noemi Batki e dalla giovanissima (15 anni il 12 settembre) Chiara Pellacani ha conquistato un buonissimo quarto posto. I due azzurri stavolta hanno fatto meglio e si sono lasciati alle spalle gli ucraini Viktorya Kesar e Stanislav Oliferchyk con 282.96 e i tedeschi Tina Punzel e Lou Massenberg con 281.40 punti. "Siamo ovviamente soddisfatti per questo risultato ma per festeggiare è ancora presto; dobbiamo rimanere concentrati fino alla fine del torneo".

Dando un'occhiata alla gara, Bertocchi-Verzotto hanno eseguito bene tutti i tuffi. 275,58 il punteggio della coppia azzurra. La tuffatrice milanese dunque sogna l'oro: per il momento è riuscita a tenere dietro di sè Kristina Ilinykh (120,00) e Inge Jansen (120,00) ed è giàù un ottimo risultato. La strada per Budapest sembra spianata e i 300 punti sembrano ormai nelle gambe: a quelle quote si può sognare in grande anche sui trampolini iridati. Insomma: c'è tanto equilibrio in vasca, vedremo se Elena Bertocchi riuscirà a chiudere nel migliore dei modi prendendosi il podio (stabiliremo poi, eventualmente, quale sarà il colore della medaglia). L'unica ad essere dunque fuori dall'appuntamento pomeridiano è l'altra rappresentante d'Oltralpe Maissam Naji (143.40) che dovra godersi lo spettacolo alle 17.00 in tribuna. Dopo il quinto posto ottenuto ieri dalla coppia Barbu-Pellacani nel team event, a un solo tuffo dal podio, mentre oggi si esulta per Elena Bertocchi e Maicol Verzotto, con l'oro nel sincro misto 3 metri.

La medaglia d'oro che non ti aspetti. Citati in rigoroso ordine di podio, con Kvasha che si è imposto con 431,75 punti davanti ai 419,80 di Hausding e i 412,95 di Rosset. Oro alla Gran Bretagna con Bower-Banks, (299,10 punti), argento alla Russia con Timoshinina-Belova (297 punti), bronzo all'Ucraina con Liulko-Lyskun (288,96 punti).