Treno si ferma per ore senza aria condizionata: due bambini in ospedale

Treno si ferma per ore senza aria condizionata: due bambini in ospedale

I tecnici Tav, infatti, sono riusciti a riparare il guasto. Sulla tratta superveloce è stato subito caos.

Il treno era partito dalla stazione Centrale di Napoli alle 8.50 e avrebbe dovuto raggiungere alle 14 Santa Lucia, a Venezia. Sconosciute ancora le cause dell'incendio.

Gravi disagi per l'intera linea ferroviaria ad alta velocità, come rilevato dalle Ferrovie dello Stato in una nota ufficiale: "Dalle 10 il traffico ferroviario sulla linea AV Roma - Napoli è rallentato per un guasto a un treno passeggeri nazionale fermo fra Ceccano e Anagni". È stato necessario attivare l'unità di crisi per rifocillare con acqua e viveri i quattrocento passeggeri bloccati. E' servito l'intervento dei vigili del fuoco per il trasbordo da un treno all'altro, considerando che l'Italo diretto da Napoli a Venezia via Roma si era fermato in una zona molto impervia, circondata da pietre e difficilmente raggiungibile a piedi.

PROTESTE A TERMINI - Una volta giunto allo scalo ferroviario dell'Esquilino i passeggeri sono stati assistiti nuovamente dal personale della Polizia Ferroviaria e di Rfi.

Impegnati i carabinieri della compagnia di Anagni, coordinati dal capitano Giovanni Camillo Meo, e gli agenti della polizia.