Torna l'incubo meningite: bimbo di 10 anni ricoverato a Torino

La prognosi resta al momento riservata. "Contestualmente - spiega la dottoressa Alibrandi - è stata attivata una indagine epidemiologica per identificare i conviventi e i contatti stretti nei dieci giorni precedenti l'ultimo contatto con il bimbo a partire dalla data della diagnosi I dieci giorni, infatti, sono il tempo massimo previsto per la sorveglianza sanitaria, tenuto conto del massimo periodo di incubazione della malattia". Secondo quanto emerso la scuola, ovvero la primaria di frazione tedeschi a Leini non è stata chiusa, ma i docenti sono stati informati della situazione.

L'ospedale di Villa Scassi, come da procedura, ha intanto allertato il Servizio di Igiene Pubblica di Asl3 Genovese, che ha già sottoposto a profilassi tutte le persone - compreso il personale medico - che sono entrate in contatto con il giovane nelle scorse ore.

Il piccolo si è sentito male lo scorso fine settimana, ma subito si è pensato ad una normale influenza. La profilassi consiste nella somministrazione di 1 compressa di ciprofloxacina da 500 mg per gli adulti, mentre per i bambini e i minori di 18 anni si utilizza la rifampicina in relazione al peso. Un dato in linea con quello registrato a livello nazionale.