Torino, visite mediche per Sirigu

Torino, visite mediche per Sirigu

Colpo del Torino. Urbano Cairo, presidente dei granata, si assicura le prestazioni del portiere Salvatore Sirigu. Il portiere è arrivato al "Grande Torino" per sostenere le consuete visite mediche prima di apporre le firme al contratto ed ufficializzare il tutto. L'operazione che sta cercando di impostare il direttore sportivo del Toro, Petrachi, si avvicina a quella che solo un anno fa ha portato Joe Hart in Italia: è stato infatti richiesto ai blaugrana un prestito con contributo di ingaggio (il belga guadagna 2.5 milioni a stagione) del giocatore.

Per lui ci sarà da riscattare l'amara retrocessione con l'Osasuna. Ora, il Toro potrà concentrarsi su altro. Il suo obiettivo, oltre a quello con il club per cercare un posto in Europa, è riconquistare la nazionale in vista dei Mondiali in Russi del 2018.

Ma il Torino deve lavorare anche in uscita, va trovata una sistemazione per Avelar, Carlao, Obi e forse Ajeti. Il difensore di proprietà del Barcellona, dopo aver tentato l'avventura alla Roma nell'ultima stagione, potrebbe essere il primo squillo internazionale dei granata.