Torino, morta la donna ferita in piazza

Torino, morta la donna ferita in piazza

Non ci sarebbero dunque più speranze, dato che i medici attendono ormai "il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile". La sindaca si era inoltre intrattenuta con i sanitari per venire a conoscenza delle condizioni della donna, e con i familiari, in una consueta visita divenuta quotidiana dal giorno dell'accaduto.

Dal giorno dell'incidente il padre, la madre e il fidanzato della donna, sono rimasti accanto a lei.

Le ventole. Potrebbero essere loro la causa del panico e dei feriti di piazza San Carlo a Torino. Non ha mai ripreso conoscenza. Il procuratore Armando Spataro spiega che verranno diffusi comunicati stampa "anche al fine di scongiurare la propalazione di notizie inesatte, prive di riscontro o addirittura fantasiose".