Torino: grave danno cerebrale, no speranze per Erika

Secondo quanto viene riferito dall'ospedale San Giovanni Bosco dove è ricoverata, la paziente presenta un gravissimo danno cerebrale e i sanitari si attendono il decesso in un tempo breve ma al momento ancora non prevedibile.

Nessuna speranza per Erika Pioletti, 38 anni, rimasta schiacciata dalla folla nella notte di caos in piazza San Carlo a Torino durante la finale di Champions League della Juventus dello scorso 3 giugno.

Erika era originaria di Beura Cardezza, un piccolo borgo nei pressi di Domodossola. Nulle, purtroppo, le speranze che la donna possa riprendersi. Si è anche recata in ospedale per ribadire loro la vicinanza della città.