Tentato furto in una scuola: un arresto

Tentato furto in una scuola: un arresto

Secondo i militari di Casalgrande sarebbero loro che avrebbero rubato cellulari e catenine d'oro ai numerosi giovani intenti a riempirsi di schiuma nella pista della discoteca Rockville di Castellarano. A causa dell'alta velocità li aveva persi di vista, ama i carabinieri aveva saputo fornire modello e targa dell'auto e direzione di fuga. "Il giovane, condotto in caserma, dopo le formalità di rito, veniva arrestato per tentato furto aggravato in concorso e, come disposto dal pm di turno, tradotto presso la propria abitazione per essere sottoposto agli arresti domiciliari, mentre il 26enne, riconosciuto e attivamente ricercato, veniva denunciato".

In località Veggia i carabinieri di Casalgrande intercettavano l'autovettura oggetto delle ricerche che fermavano, identificando gli occupanti in tre giovani abitanti in Val d'Enza. Nel portafoglio del 20enne abitante a San Polo d'Enza sono poi state trovate due catenine in oro giallo con le maglie visibilmente rotte da strappo, una delle quali è risultata essere stata strappata a un 16enne che si trovava sempre all'interno della discoteca per lo schiuma party. Su di loro adesso si stano indirizzando le attenzioni investigative dei carabinieri che non escludono la loro responsabilità in altri colpi compiuti con le stesse modalità in altre discoteche dell'Emilia Romagna. Un minorenne derubato non voleva denunciare il furto per paura della reazione dei genitori, ai quali aveva taciuto di essere andato a ballare.