Stop WhatsApp sui vecchi smartphone: ecco quali

Stop WhatsApp sui vecchi smartphone: ecco quali

È stato un viaggio sorprendente e nei prossimi mesi metteremo ancora più enfasi sulle funzioni di sicurezza e su ulteriori modi per rimanere in contatto con le persone che vi stanno a cuore.

Una vera e propria rivoluzione nel consumo e fa sorridere pensare che quando l'app fu lanciata nel 2009 ben sette dispositivi su 10 erano proprio marchiati Nokia o BlackBerry. I sistemi operativi offerti da Google, Apple e Microsoft erano installati su meno del 25% dei dispositivi venduti ai tempi.

Brutta sorpresa dunque, per tutti quelli che non amano cambiare modello di cellulare troppo frequentemente. A partire dal 30 giugno, infatti, la celebre applicazione di messaggistica istantanea non verrà più supportata su alcuni sistemi operativi più datati e, di conseguenza, non sarà più utilizzabile su smartphone e telefoni di vecchia generazione.

In attesa dell'opzione "Recall", WhatsApp ha confermato lo stop al supporto per i vecchi dispositivi. In particolare, gli smartphone su cui terminerà il supporto WhatsApp saranno: Nokia S40, Nokia Symbian S60, iPhone 3GS, BlackBerry 10, LG Optimus L3 Dual, Huawei Ascend Y201, Huawei Ascend Y100 e Ascend Y200, Alcatel One Touch 983 e alcuni smartphone con sistema operativo Android (precedente ad Android 4.0), come ad esempio Samsung Galaxy S Advance, Samsung Galaxy Ace, Galaxy Ace 2 e Galaxy Ace Plus.

"Sebbene questi dispositivi mobili siano stati una parte importante della nostra storia, non offrono il tipo di funzionalità di cui abbiamo bisogno per espandere le funzioni della nostra app in futuro", avevano scritto sul blog di WhatsApp nei mesi scorsi.

In buona sostanza, per poter continuare ad utilizzare l'applicazione di messaggistica istantanea il consiglio è di acquistare un nuovo Android, iPhone, o Windows Phone. Come fare se si possiede uno di questi device?