Stadio della Roma: M5s, sarà fatto bene

Stadio della Roma: M5s, sarà fatto bene

La sospensione della Grancio arriva mentre prosegue veloce la 'corsa' del M5S per approvare la delibera sullo stadio della Roma, con cinque pareri favorevoli in cinque commissioni raccolti in due giorni. Cospicue le novità: cubature ridotte del 50% attraverso l'eliminazione delle tre torri, edifici a basso impatto ambientale realizzati con alti standard energetici, superamento del rischio idrogeologico.

I Rom avranno diritto a ricevere il bonus casa, al pari dei cittadini romani. Immediato il commento la sindaca Raggi: "Un progetto rivoluzionato, innovativo ed eco-sostenibile".

"Perchè l'Assessore Frongia non è venuto in Commissione? - ha ripetutamente chiesto la Consigliera Svetlana Celli, capogruppo della lista Roma Torna Roma - durante la precedente consigliatura, come Commissione Sport votammo la proposta di Pallotta di realizzare degli impianti sportivi nei quadranti periferifici della Capitale".

Nella prima delibera, quella della Giunta Marino, si parlava di 60 milioni ma a carico del costruttore Parnasi e della Roma. Può anche non essere d'accordo, probabilmente non è l'unico. A tutto questo si aggiunge che un'opera pubblica fondamentale per l'intervento, il ponte sul Tevere e lo snodo di collegamento con l'A91, l'autostrada per Fiumicino, è solo indicata nei disegni senza una precisa e chiara fonte di finanziamento, costituendo cosi un debito potenziale a carico del Comune per decine di milioni di euro ove si decidesse di realizzarlo. Per cui spero che i miei colleghi capiscano la mia posizione che non è politica e non è contro lo stadio.

Mi sono poi soffermato sulla parte in cui Lei ha usato l'espressione "Ho ritenuto di dover inviare alla sua persona che riveste un ruolo di garanzia e rappresenta tutti gli onorevoli consiglieri dell'Aula Giulio Cesare, sede della massima espressione degli interessi generali della nostra città", richiamandomi correttamente ai miei doveri istituzionali. Il Campidoglio ha comunque avvertito i proponenti del fatto che, se non verrà rispettata anche una condizione necessaria, verrà meno il pubblico interesse al progetto. "La ringrazio per l'attenzione che vorrà dedicare a questa mia lettera e Le porgo, e per suo tramite anche a tutti gli onorevoli consiglieri, i migliori saluti".