Stadio della Roma, approvata delibera di pubblico interesse

La nuova delibera, poi, segna una enorme riduzione del valore delle opere pubbliche che Pallotta e Parnasi dovranno pagare: 120 milioni di euro a fronte dei 270 della precedente versione "mariniana" del progetto. L'obiettivo dei pentastellati è portare la delibera in Aula già la prossima settimana: come previsto, le cubature di cemento sono state fortemente ridimensionate (il 50% in meno di quanto originariamente previsto), così come ridotte sono le opere pubbliche correlate al piano dei proponenti. Via dunque le tre torri e avanti sulla realizzazione di impianti a basso impatto ambientale, il superamento del rischio idrogeologico ed il significativo miglioramento della mobilità e del traffico in ingresso ed uscita dall'area di Tor di Valle, dove sorgerà l'avveniristico stadio giallorosso. "L'Amministrazione Capitolina - sottolinea il comunicato - adotterà ogni opportuna iniziativa per sviluppare un'azione di vigilanza, verifica e controllo sull'intervento". "Il mancato rispetto anche di una sola delle condizioni necessarie - avverte il Campidoglio in una nota - comporterà la decadenza del confermato pubblico interesse". Questa trarrà beneficio dalla realizzazione di collegamenti ciclopedonali che attraverseranno l'area lungo le direttrici nord-sud (lungo le anse del Tevere e la via Ostiense, collegandosi alle nuove reti ciclabili previste dal Ponte dei Congressi), ed est-ovest, collegando le aree di Decima e di Magliana attraverso il nuovo Parco Fluviale, che ha una estensione di oltre 10 ettari.

Assessore, ribadito che priorità è bene romani - "Come ribadito nelle ultime settimane, la tabella di marcia dell'Amministrazione prosegue il suo iter". Per questo si è lavorato alacremente al miglioramento di un progetto che deve essere prima di tutto nell'interesse della città e in particolare del quadrante coinvolto. "Il nostro lavoro - gli fa eco la responsabile della Mobilità, Linda Meleo - è stato indirizzato al miglioramento della mobilità sul territorio ed è fondamentale per realizzare un collegamento funzionale al nuovo polo sportivo". "Il lavoro proseguira' ora in Assemblea capitolina".