Snapchat lancia Spectacles, gli occhiali diventano social

Snapchat lancia Spectacles, gli occhiali diventano social

Questi non sono altro che gli occhiali da sole coniati da Snap, azienda che per l'occasione aveva cambiato il proprio nome troncando il classico "Snapchat" (che ora è solo la nota app).

Sulla carta le lenti da sole di questi occhiali potrebbero essere sostituite anche con lenti da sole da vista, basta infatti cambiarle tramite una semplice operazione da far compiere al vostro oculista di fiducia.

Con Spectacles Snapchat punta a conquistare a livello mondiale il mercato degli occhiali super-tecnologici dopo i risultati non proprio esaltanti di Big G con i Google Glass, ma c'è anche da dire che tra i due prodotti ci sono delle differenze notevoli. Attraverso lo store online ufficiale è possibile acquistarli o in alternativa dagli Snapbots, ovvero un originale distributore automatico giallo che arriverà presto in moltissime città europee. Avete capito bene, perchè non verrà installato in un punto preciso, ma si sposterà per tutta la città cambiando quotidianamente la sua posizione.

Oltre all'Italia, gli Spectacles saranno disponibili anche in UK, Germania, Francia e Spagna. Tali video poi si possono condividere su Snapchat. Saranno in formato circolare, in modo da limitare il campo visivo dell'occhio umano. Ad avvertire chi vi è di fronte che è in corso la registrazione di uno 'snap', dei led luminosi che circondano le piccole telecamere: un'accortezza che potrebbe mettere al riparo la società da diatribe sulla privacy. Ad oggi, infatti, l'app creata da Evan Spiegel e Bobby Murphy sta dando filo da torcere per crescita e redditività anche a dei mostri sacri del settore quali sono Facebook e Instagram. La community spende una media di oltre 30 minuti su Snapchat ogni giorno.