Serie B, Playoff: pari a Carpi, il Frosinone vede la finale

A questi dati va aggiunto il 3-0 al Como in Coppa Italia, dunque 15 vittorie in 22 partite. Lunedì prossimo al Matusa di Frosinone il ritorno, ai ciociari basterà un pareggio per andare in finale. Non benissimo Terranova (5.5), che sfiora un autogol e rischia di fare la frittata quando si fa portare via da Lollo un pallone sanguinoso al limite dell'area. A scendere in campo il Frosinone di Marino e il Carpi di Castori per una battaglia che arriva dopo lo 0-0 dell'andata.

IL MIGLIORE DEL MATCH: Di Gaudio 7: Soprattutto nel primo tempo è l'unico della sua squadra ad imbastire azioni offensive con le sue serpentine difficilmente controllabili dagli avversari. La partita non si accende e vive di pochi spunti. Il risultato finale con Gol di entrambe le formazioni lo troviamo a 1.95 mentre il NoGo è dato a 1.75. Non ci resta che scoprirlo insieme...

Carpi: I biancorossi che nel turno precedente, partivano sfavoriti, battono in trasferta il Cittadella per 1-2, aggiudicandosi un posto in semifinale. A rendersi pericoloso e' pero' nuovamente il Frosinone con Dionisi, ma la sua conclusione ad un quarto d'ora dal termine si spegne di poco a lato.

Sarebbe dunque una beffa atroce per Pasquale Marino se alla fine la Serie A non dovesse arrivare; per il Carpi si tratterebbe in ogni caso di un successo, perchè per tutto il campionato gli emiliani hanno inseguito una posizione tra le prime otto e l'hanno guadagnata soltanto nel finale.

Mister Castori non può rimproverare niente ai suoi uomini, che ce l'hanno messa tutta, senza riuscirvi, per abbattere il tabù-Frosinone.

Frosinone (3-5-2): Bardi; M. Ciofani, Terranova, Ariaudo; Fiamozzi (39'st Paganini) Gori, Maiello, Sammarco (18'st Frara) Crivello; Dionisi (46'st Mokulu) D. Ciofani. All. Dal match di venerdì scorso, Gagliolo e Lasagna ne sono usciti acciaccati, mentre Sabbione (espulso) è stato squalificato.

Carpi (4-4-2) Belec, Letizia, Sabbione, Struna, Gagliolo (Romagnoli 1'st), Concas, Bianco (Mbakogu 25'st), Di Gaudio, Poli, Lasagna (Jelenic 38'st), Lollo. Il tecnico di Gela non vuole sentire parlare di rimpianti per la stagione che poteva essere (promozione diretta) e contro ogni pronostico non è stata: 'abbiamo fatto 74 punti, gli stessi del Verona, credo sia stata una stagione importante, purtroppo i punti non sono bastati (nel 2015 il Frosinone di Stellone andò in A con 71 punti -ndr).