Serie A semifinali gara 5: EA7 Olimpia Milano vs Dolomiti Energia Trento

Serie A semifinali gara 5: EA7 Olimpia Milano vs Dolomiti Energia Trento

Poi la svolta, con Trento che al rientro sul parquet morde ogni pallone, sporcando passaggi e tiri a Milano: l'Olimpia si inceppa, Repesa in confusione avvia una girandola di cambi e mette sul parquet il disastroso Kalnietis che perde tre sanguinosi palloni consecutivi spianando la strada alla Dolomiti verso il parziale inesorabile sul 53-70 a 14 minuti dalla sirena.

Nulla da dire, nulla da recriminare per la corazzata biancorossa, costruita per annientare tutto e tutti sul suolo italico e da questa sera invece goffamente ed anche senza neanche tanto onore a casa. Adesso si torna al Forum per il primo "match ball" della Dolomiti che non può permettersi distrazioni o cali di tensione se vuole realmente scrivere la storia. Nelle fila di Milano l'unico a salvarsi è Sanders con 25 punti. Un miracolo sportivo assoluto e che andrebbe probabilmente studiato. Ed osservare, ad esempio, come siano stati mandati a casa prima Jefferson e dopo Lighty raggiungendo comunque questo storico traguardo con una squadra completamente nuova, con il ritorno di Sutton e l'avvento del semi-sconosciuto Shields. Il quarto periodo, una sorta di passerella per Trento e di calvario per Milano davanti al pubblico del Forum, non ha cambiato gli equilibri e la partita si è conclusa con il punteggio finale di 102-82. Questi i punti realizzati dai singoli giocatori della Dolomiti Trento nella partita: Sutton 9, Craft 6, Forray 5, Conti, Flaccadori 13, Lovisotto, Gomes 21, Hogue 12, Lechthaler 6, Shields 16.

Non sappiamo, ovviamente, se Trento vincerà il tricolore ma vivaddio ha dimostrato per l'ennesima volta che competenza, lavoro e sudore pagano, sempre: congratulazioni di vero cuore!