Sarabanda, Enrico Papi si crede Fiorello ma (ovviamente) non lo è

Sarabanda, Enrico Papi si crede Fiorello ma (ovviamente) non lo è

Altri tempi, altra tv, altro pubblico, altre aspettative. Soprattutto per colpa dello stesso Papi, che forse si è ubriacato con la "rinascita" a Tale & Quale e la presenza in un videoclip di Rovazzi, credendosi uno showman a 360 gradi, capace di far tutto e il suo contrario.

Tra i vecchi concorrenti che faranno il loro ritorno a Sarabanda c'è la romana Antonietta Palladino meglio conosciuta dagli appassionati del programma con il nomignolo creato ad hoc per lei da Enrico Papi di Professora. E questo delirio di onnipotenza si era già subodorato nei giorni scorsi, leggendo le interviste di rito prima del ritorno televisivo. Per chi si perdesse una puntata oppure volesse rivederla, dopo la fine della diretta, verrà messa in replica in streaming gratuito nella sezione video dedicata a Sarabanda. La nuova Sarabanda, poi, avrà sicuramente un sapore diverso e più attuale grazie anche all'apporto del mondo web e social.

Le anticipazioni ufficiali infatti rivelano che in casa Mediaset hanno deciso di rispolverare Sarabanda: da stasera 13 giugno e per le successive tre settimane andrà in onda la nuova edizione del game show musicale che per l'occasione ritornerà di nuovo nelle mani di Enrico Papi, il timoniere storico reduce dal successo musicale del suo nuovo singolo 'Mooseca' che è diventato uno dei tormentoni dell'estate 2017 con quasi 10 milioni di visualizzazioni su Youtube. Sarabanda aveva un senso 20 o 15 anni fa, in quel contesto culturale e sociale, a cavallo tra anni Novanta e Duemila, in quella televisione non ancora abituata agli altissimi standard che fortunatamente sono arrivati negli anni seguenti, anche e soprattutto nell'intrattenimento leggero. Per un Rischiatutto più o meno positivo c'è un Furore che non ha fatto certo furore.