Sale potere d'acquisto famiglie, +0,8% Ma cresce la pressione fiscale, 38,9%

Sale potere d'acquisto famiglie, +0,8% Ma cresce la pressione fiscale, 38,9%

Ma aumenta il potere d'acquisto delle famiglie. Su base trimestrale è aumentata inoltre la propensione al risparmio delle famiglie: il dato è salito +0,3% all'8,5% mentre il potere di acquisto è cresciuto dell'1,2% su base annua e +0,8% rispetto al trimestre precedente.

Lo scrive l'Istat: segnato rialzo dello 0.3% rispetto all'anno scorso.

Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato nel primo trimestre del 2017 dell'1,5% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dell'1,3%.

Nel primo trimestre le uscite totali sono aumentate dello 0,8% su anno, le entrate complessive del 2%. In particolare, nel trimestre, sono state registrate come imposte indirette (nello specifico "altre imposte sulla produzione") le risorse affluite dal sistema bancario italiano al Fondo Nazionale di Risoluzione (pari a circa 1,5 miliardi di euro).

L'indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil è stato pari al 4,3%, risultando inferiore di 0,6 punti percentuali rispetto allo stesso trimestre del 2016. L'incidenza sul Pil è stata del -1,7%, a fronte del -2,2% nel primo trimestre del 2016.