Russiagate, Sessions respinge le accuse: "Menzogne terribili"

Russiagate, Sessions respinge le accuse:

"Non ho partecipato ad alcun incontro con i funzionari russi sulle elezioni e non ricordo alcun incontro con l'ambasciatore russo Sergei Kislyak".

"Mi difenderò da scurrili e false accuse" ha detto ancora Sessions nel corso dell'audizione in Congresso. In quell'occasione era presente anche il genero di Trump, Jared Kushner, ha precisato.

Questa la dichiarazione rilasciata dal ministro per la Giustizia Usa Jeff Sessions, chiamato a testimoniare davanti alla commissione Intelligence del Senato di Washington, titolare dell'indagine sul cosiddetto Russiagate. "Comey era preoccupato, per quanto io ricordi mi ha parlato solo di questo". Comey aveva invece detto, nella sua audizione di fronte alla stessa commissione, che Comey non aveva risposto ai suoi dubbi.