Roma: causa siccità si valuta la chiusura dei "nasoni"

Roma: causa siccità si valuta la chiusura dei

La municipalizzata infatti, sta valutando questa ipotesi come ulteriore misura per fronteggiare la crisi idrica diffusa a livello nazionale.

Chiudere i "nasoni", oltretutto, vuol dire risparmiare soltanto poche gocce: "I 2500 "nasoni" erogano solo l'1% dell'acqua immessa nella rete, permettono di mantenere in pressione la rete ammalorata e, in molti casi, sono l'unica fonte di acqua per i mercati rionali", aggiunge la consigliera.

I tecnici daranno una risposta al Campidoglio a breve, indicando quante saranno le fontanelle interessate dallo stop. L'ipotesi è una chiusura parziale, in determinati orari, delle fontanelle meno utilizzate. Al vaglio anche il passaggio dal flusso continuo a quello regolato. I tecnici della multiutility stanno studiando l'impatto e la fattibilità dell'intervento. "Una risposta sul tema da parte di Acea potrebbe arrivare già domani o martedì".