Roland Garros: avanti Seppi, Bolelli, Napolitano ed Errani

Roland Garros: avanti Seppi, Bolelli, Napolitano ed Errani

Escono di scena tre azzurri al secondo turno del Roland Garros 2017, secondo Slam della stagione di scena sulla terra rossa di Parigi: salutano la capitale francese Simone Bolelli, Stefano Napolitano e Sara Errani. Anche Sara Errani approda al secondo turno del Roland Garros. Avanti di due set, un passaggio a vuoto durato altrettanti parziali stava per compromettere l'esordio del taggiasco, tornato in grande spolvero dopo un toilet break: "Dovevo fare pipì", ha chiarito Fognini davanti alla stampa, "C'ero andato anche dopo il secondo set (.) mi serviva anche per riprendere un po' d'aria". La palla-break sul 2-2 - regalata da due doppi falli di fila del rivale - poteva dargli una scossa, invece la scossa gliel'ha data Thiem con smorzata e passante, e anche se ha avuto bisogno di 11 palle-break (30 in tutto il match: ne ha convertite sei) alla fine il primo ad andare avanti è stato di nuovo lui. Poco dopo il caldarese ha strappato nuovamente il servizio al colombiano, vincendo il set nettamente per 6:1. Grazie a due break, l'azzurro è scappato addirittura sul 3:0.

La numero 91 Wta, finalista nel 2012, semifinalista nel 2013 e nei quarti nel 2014 e 2015, che quest'anno è dovuta partire dalle qualificazioni, ha battuto la giapponese Misaki Doi, numero 58 del ranking mondiale, 7-6 (7), 6-1. Il 31enne bolognese, che al primo turno aveva fatto fuori Mahut e che aveva perso l'unico confronto due anni fa contro l'austriaco, cede in tre set 7-5, 6-1, 6-3 in 2 ore e 24 minuti di gioco. Napolitano, numero 187 Atp, passato attraverso le qualificazioni e alla prima partecipazione in assoluto al main draw di un Major, non è riuscito a ripetere l'impresa compiuta con il tedesco Mischa Zverev, numero 31 del ranking mondiale e 32esima testa di serie (fratello maggiore del top-ten Alexander) ed il match è terminato in tre set: 63 75 62. Al secondo turno il piemontese troverà l'argentino Diego Schwartzman.