Rogo Londra: morti i 2 ragazzi italiani

Rogo Londra: morti i 2 ragazzi italiani

L'annuncio della tragedia che si stava consumando nella Grenfell Tower è arrivato la notte scorsa, con telefonate che i ragazzi hanno fatto alle rispettive famiglie in Italia. Lo ha annunciato la polizia britannica. "Alle 4.07 - conclude - c'è stato l'ultimo drammatico contatto, nel quale ci ha informati che il loro appartamento era invaso dal fumo e che la situazione diventava di emergenza". I corpi sono stati portati in camera mortuaria, ma altri restano nel palazzo. Sono molto preoccupati, sono disperati: l'hanno sentita proprio mentre è iniziato l'incendio, ha chiamato a casa per dire che stava divampando, poi non sono riusciti più a parlarle. "Le indagini sulle cause dell'accaduto dureranno settimane". Cundy è stato più volte interrotto dalle contestazioni e dal rumoreggiare dei residenti. A comunicarla l'avvocato della famiglia Trevisan, Maria Cristina Sandrin, contattato dalla Farnesina. "Chiediamo a questo punto che vengano spenti i microfoni e le telecamere su questa vicenda e che venga rispettato il dolore di queste due famiglie", ha dichiarato il legale, comunicando i desideri della famiglia dei due giovani.

Gloria Trevisan, 27enne di Camposampiero, in provincia di Padova, e il suo ragazzo Marco Gottardi, suo coetaneo di San Stino di Livenza, in provincia di Venezia, vivevano nella Grenfell Tower di Londra. Rispondendo alla domanda se il bilancio possa superare i cento morti, il capo della Metropolitan Police Stuart Cundy ha detto: "Spero che non sia a tre cifre, ma non posso essere precisa sui numeri". Secondo Giannino Gottardi, lo stabile "anche a prima vista" si presentava in buone condizioni, come rinnovato, "e non avremmo mai immaginato che potesse scatenarsi un inferno simile". Quello di oggi è anche il giorno delle polemiche: tra il sindaco Khan e il governo; tra i cittadini e la premier Theresa May; tra i media e la ditta che ha ristrutturato il grattacielo; tra Corbyn e il consiglio municipale di Kensington e Chelsea.