Rogo di Londra, si temono oltre 100 vittime

Rogo di Londra, si temono oltre 100 vittime

"Quando mi ha chiamata erano passate le due e sapeva che non poteva più scappare. Da allora non ne ho saputo più nulla" ha detto all'Afp la sorella Hanan Wahabi. E proprio gli ultimi livelli hanno riportato i maggiori danni strutturali e questo rende estremamente complicato e rischioso l'intervento dei vigili del fuoco che stanno ispezionando ciò che resta della torre. Il problema che per cercare tra le rovine del grattacielo, nel tentativo di trovare altre persone, ci vorranno settimane.

La 26enne di Padova Gloria Trevisan era emigrata a Londra per lavoro.

L'ingegnare Amaro ricorda, infine, che in Italia sono obbligatorie esercitazioni di evacuazione almeno una volta l'anno in tutti gli edifici pubblici, meglio se due.

"Ci sono dei morti", hanno annunciato da subito i pompieri. Non è "inevitabile" che il bilancio diventi a tre cifre, ha affermato, lasciando trapelare il timore che alla fine si vada oltre i cento morti. Abbiamo mandato Ines a casa di amici per farla riposare, ma lei ha continuato a studiare. Negli ultimi giorni si è parlato molto del rivestimento esterno del palazzo, sostituito in una recente ristrutturazione e che secondo diversi esperti non sarebbe stato ignifugo a sufficienza. Tutto, tranne il coraggio e la determinazione di guardare avanti, a un futuro che, per quanto adesso si prospetti difficile per la sua famiglia, merita di essere vissuto in pieno. Bisogna incominciare a progettare bene queste strutture complesse e poi, ovviamente, bisogna anche saperle gestire bene. Si tratta di Gloria Trevisan e Marco Gottardi, due architetti di 27 anni che avevano deciso di trasferirsi nella City pochi mesi fa. "Sono state le grida della gente a salvarmi, non l'allarme anti-incendio, che non ha funzionato", attacca uno dei residenti della Grenfell Tower sentiti dalla Bbc. "Non ce l'hanno fatta", dice Salem.

"C'era gente che gridava, aiutatemi, aiutatemi, ma dietro di loro vedevi le fiamme che arrivavano". Drammatico il racconto di un altro testimone. La May che ha chiesto di essere costantemente aggiornata sugli sviluppi, ha convocato una riunione d'urgenza con le Autorità impegnate in queste ore per avviare un piano d'emergenza in grado di sostenere chi è rimasto coinvolto nel rogo.

I media inglesi raccontano come già nel 2013 si sarebbe sfiorato un grosso incendio alla Grenfell Tower. Un comitato di cittadini aveva protestato per il mancato rispetto delle norme antincendio. Nonostante la Brexit, nonostante la crisi, nonostante tutto loro erano insieme, giovani, felici, innamorati, ambiziosi, con tutta la vita davanti.