Rai: Gasparri, contratto Fazio deve essere stracciato

Rai: Gasparri, contratto Fazio deve essere stracciato

Nel 2003 inizia il programma Che Tempo Che Fa che nasce come almanacco del giorno per poi evolversi sul modello americano alla Letterman.

Un comunista col portafogli a destra?

"Ma ora che gli aumentano lo stipendio non vuole più scappare".

Il compenso pattuito è di 2,2 milioni l'anno per quattro anni ma con un aumento di 30 ore prodotte rispetto al passato. Per l'Ansa il compenso di Fabio Fazio sarà lo stesso che il conduttore percepiva su Rai3 con trenta ore di trasmissione in meno. In molti hanno visto nel nuovo discusso contratto a Fabio Fazio, una mossa della disperazione della RAI, preoccupata dopo aver perso pezzi importanti del suo palinsesto come Gazebo. Che ai liberi cittadini Italiani rimane un'arma in mano per ribellarsi: il proprio telecomando, per non guardare mai più la messa in onda di programmi televisivi condotti da personaggi pagati annualmente 800 volte di più di un invalido che percepisca il sussidio riconosciutogli da questo Stato. Certo, la storia del compenso principesco ha suscitato non poco clamore.

Fazio infatti conquista Rai 1 e lascia Rai 3 che potrebbe rimpiazzare lo spazio lasciato libero da Che tempo che fa con Petrolio di Duilio Giammaria. La richiesta arriva dal Codacons, che presenterà domani una istanza urgente alla magistratura e un esposto alla Corte dei Conti. La concorrenza, poi, è spietata. Se per gli altri conduttori i negoziati con Mediaset o Sky erano fermi ai preliminari, il potentissimo Beppe Caschetto che si conferma leader assoluto fra gli agenti attualmente in viale Mazzini, era riuscito ad imbastire una trattativa con la 7 di Urbano Cairo per far traslocare Fazio ed i suoi format nell'emittente guidata da Andrea Salerno che ovviamente lo avrebbe accolto a braccia aperte.

Il Cda Rai approva i palinsesti autunnali 2017. Inoltre le reti della tv pubblica non dovrebbero essere numerose ma una sola. Prima dice: "Facile gridare allo scandalo sulla vicenda del contratto Rai-Fazio: facile perché quando si liscia il pelo alla pubblica opinione l'applauso lo si prende sempre". Intanto Fazio pensa alle prossime vacanze estive, connotate sicuramente da molto divertimento e relax. In quanto a Massimo Giletti, e alle polemiche sulla cancellazione de "L'Arena", la risposta dei vertici Rai è nota da venerdì: al conduttore sono state offerte dodici grandi serate su Raiuno e "Domenica in" tornerà alla sua vocazione editoriale di grande intrattenimento.