Polizia Ferroviaria: 110^ Fondazione, 91 arresti in Puglia

Polizia Ferroviaria: 110^ Fondazione, 91 arresti in Puglia

Nellambito della manifestazione anche una mostra fotografica con immagini depoca alternate ad altre più recenti.

"Il nostro obiettivo - ha spiegato il Dirigente del Compartimento di Polizia Ferroviaria Marche-Umbria-Abruzzo Francesco De Cicco - è di rendere quanto più vicino il nostro servizio alle esigenze del cittadino". Nata il 24 giugno 1907, a seguito dell'istituzione dei commissariati di pubblica sicurezza presso le Direzioni compartimentali delle Ferrovie dello Stato con provvedimento di Giovanni Giolitti, all'epoca ministro dell'Interno, la Polizia ferroviaria da allora è l'organo di pubblica sicurezza naturalmente deputato alla prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario. Dispositivi altamente sofisticati grazie ai quali la Polfer piemontese ha raggiunto risultati di altissimo livello nelle attività di controllo del territorio in ambito ferroviario sui treni e nelle stazioni.

Garantisce la sicurezza di tutti coloro che si muovono in treno o frequentano, per diversi motivi, le stazioni: attualmente oltre 3 milioni e mezzo di persone, in un settore nevralgico della mobilità del Paese che vede circolare quotidianamente più di 9 mila convogli su oltre 16 mila chilometri di linea ferrata.

Per far conoscere anche ai più piccoli la Polfer, sono stati inviati a prendere parte alla cerimonia alcuni bambini della comunità educativa "La Ghibellina" ai quali sono stati regalati anche dei diari scolastici oltre al materiale informativo relativo all'attività svolta dalla Polizia Ferroviaria.

Grande impegno anche poi per gli incidenti sulla rete ferroviaria, caratterizzati da un'altissima percentuale di suicidi.

Si tratta di un progetto ormai vivo da tre anni, dedicato alla sensibilizzazione di giovani studenti che, con la collaborazione dell'Ufficio Scolastico Regionale, vengono raggiunti da una equipe della Polfer della Lombardia. Il posto di Polfer si inserisce in un compartimento interregionale che ha sede ad Ancona.

Il rito Martedì mattina nella chiesa della stazione di piazza Dante ecco la cerimonia per i 110 anni dalla fondazione della Polfer. Rispetto al 2015 i furti sono diminuiti del 15%, pari a 1.700 in meno. In fase di prevenzione sono state identificate 28.709 persone, con 42 ordinanze di cattura. Sono state invece 311 le persone arrestate e, in particolare, si segnalano 149 persone arrestate per furti di varia natura (borseggi, furti di merce in negozio, ecc.), 51 persone per reati concernenti la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti, 7 persone per aver utilizzato documenti contraffatti o comunque alterati, al fine di oltrepassare i confini dello Stato, 6 persone per estorsione e 2 per violenza sessuale.

"Gli agenti oggi sono dotati di strumentazioni nuove a supporto della loro attività - proseguono dal dipartimento - smartphone di ultima generazione, forniti di rilevatori termici e telecamere con visione notturna, in grado di accedere direttamente alle banche dati della Polizia oltre che trasmettere dati e immagini in tempo reale alle sale operative". Anche le Sale Operative sono state dotate di modernissimi software che consentono anche la geolocalizzazione delle pattuglie, per coordinarne al meglio gli interventi.