Play-off: al via la Final Four con Parma-Pordenone

Play-off: al via la Final Four con Parma-Pordenone

Regna l'incertezza alla vigilia dell'incontro anche se i piemontesi sembrano essere leggermente favoriti rispetto agli emiliani che cercano uno storico derby per volare verso il campionato cadetto.

Un format completamento rinnovato per i Playoff della Lega Pro, una formula altamente spettacolare che concentra tutto in pochi giorni, in campo neutro e senza sfide di andata e ritorno come da tradizioni.

Nella ripresa il Pordenone prima sfiora il pareggio al 61' e poi lo trova con Marchi a 10' dal termine. Poi i rigori e l'epilogo. In pieno recupero Edera prova a trovare il jolly con una conclusione dai 16 metri, che viene però bloccata senza problemi da Tomei. In casa Alessandria ha parlato il ds Sensibile per fare il punto della situazione in vista di questo delicato match:"Contro il Lecce è stata una battaglia, ma stiamo già lavorando con la solita intensità". Nocciolini, in chiusura di prima frazione, legittima il vantaggio dei ducali sprecando la palla del possibile raddoppio ma nel finale sono i ramarri a mantenere costantemente l'iniziativa. Al "Franchi" di Firenze, la squadra di D'Aversa supera ai calci di rigore il soprendente Pordenone, coi friulani che recriminano per un paio di decisioni arbitrali più che discutibili a loro sfavore.

Il Pordenone è il primo a tirare con Padovan, che non sbaglia. Il secondo turno vede andare dal dischetto Misuraca, che si fa respingere il rigore da Frattali. Burrai e Munari non falliscono l'ultimo tiro e portano la serie ad oltranza. La sua manovra avvolgente costringe il Parma ad arretrare e al 15' arriva l'occasionissima per il pareggio: cross di De Agostini dalla parte opposta per Semenzato, che rimette al centro per la botta di Burrai, la palla giunge al liberissimo Pietribiasi che, solissimo davanti a Frattali, si fa incredibilmente ipnotizzare dall'estremo avversario. Capitan Lucarelli non sbaglia e manda il Parma in finale.