Papa inglese: "Abbiamo insabbiato gli abusi sui bambini"

Papa inglese:

Quindici anni di abusi e silenzi, che la Chiesa Anglicana aveva per anni tentato con tutti i mezzi a disposizione di insabbiare, coadiuvata da pubblici ministeri e persino dalla stessa Polizia.

La rivelazione "shock" dell'arcivescovo di Canterbury arriva dopo la pubblicazione di "Abuse of Faith", un rapporto indipendente sul caso Ball, che è stato condannato a 32 mesi carcere.

E' emerso che la chiesa d'Inghilterra ha sistematicamente coperto e perfino depistato gli abusi compiuti dall'ex vescovo, fra l'altro amico del principe Carlo, dal 1970 fino agli anni Novanta. L'arcivescovo di Canterbury Justin Welby con queste parole ha ammesso l'insabbiamento degli abusi sessuali su bambini commessi in passato da Peter Ball, ex vescovo di Lewes.

Per l'arcivescovo il comportamento della chiesa è "scioccante" - "La Chiesa ha nascosto, piuttosto che cercare di aiutare coloro che sono stati abbastanza coraggiosi per denunciare". Peter Ball aveva in particolare abusato di diciotto ragazzi di età compresa tra i diciassette e i venticinque anni tra il 1977 e il 1992.

Il papa inglese ha inoltre manifestato la propria ammirazione per le vittime che hanno trovato il coraggio di portare alla luce la loro storia e ha condannato fermamente la condotta del vescovo Ball: "Non ci sono giustificazioni per ciò che è accaduto e per l'abuso della fiducia fatto in modo sistematico da Ball negli ultimi decenni". È stato rilasciato a febbraio dopo 16 mesi di detenzione.