Paola Perego, pronto il ritorno in Rai: "Sono terrorizzata"

Paola Perego, pronto il ritorno in Rai:

Genova - A tre mesi dall'allontanamento dalla Rai in seguito alle polemiche su "Parliamone Sabato", scatenate dalla famosa lista considerata sessista e offensiva nei confronti delle donne dell'Est, Paola Perego si prepara a tornare negli studi di viale Mazzini. Anzi, di più: ho il panico!

Non manca anche però la voglia di mettersi in discussione, e la consapevolezza di avere anche lei, dal canto suo, commesso certamente qualche errore: "Riparto con grande umiltà, ma qualcosa devo avere sbagliato anch'io, inutile girarci intorno".

Non è ancora chiaro che cosa sia successo in questa vicenda ma più volte abbiamo detto che la chiusura del programma di Rai 1 era stata una decisione troppo severa nei confronti della conduttrice che comunque aveva le sue responsabilità ma non doveva di certo pagare con un provvedimento simile. Dell'episodio che le è costato la chiusura del programma dice: "Campo Dall'Orto è fuori per cose che io non so".

Le prime dichiarazioni di Paola Perego dopo l'annuncio del suo ritorno in televisione durante la prossima stagione televisiva sono di umiltà e anche d'ansia: "Non voglio deludere la gente che mi vuole bene". È la stessa Paola Perego a rivelare il retroscena. "Ma avercene, di mariti così".

"Lucio (Presta, il marito ndr) continuava a minimizzare, a dirmi di non prendermela, di aspettare perché tutto si sarebbe risolto nel miglior modo possibile". Mi coinvolgeva in mille cose per non lasciarmi sola a casa a pensare, mi obbligava a uscire, a prepararmi, a seguirlo: è stato la mia forza. Ha infatti vissuto molto male la chiusura del programma e la perdita del posto in Rai. Duro attacco, invece, a Gregorio Paolini, capoprogetto di Parliamone sabato: "Preferisco dimenticarlo, come professionista e come uomo: ha addirittura tentato di dileguarsi, un comportamento inqualificabile".

Il disagio è stato davvero grande e le conseguenze non poco gravi, influendo anche sulle abitudini e l'umore della presentatrice: "Avevo smesso di dormire, di mangiare".

E, nell'intervista a Oggi, non nasconde l'amarezza per le parole della presidente Rai Monica Maggioni e della presidente della Camera Laura Boldrini: "Sentirmi attaccata violentemente da due donne mi ha ferito molto, non conoscono la mia storia eppure non hanno esitato a farlo". 'Mi pareva assurdo non andare a lavorare, visto che lo faccio da quando avevo 16 anni e ho cresciuto i miei figli col mio lavoro, aiutando sempre la mia famiglia', dice la conduttrice.