Pale di San Martino, 23enne muore precitando dal Campanil di Castrozza

Pale di San Martino, 23enne muore precitando dal Campanil di Castrozza

Filippo Di Francesco si trovava in Trentino per studiare all'università e stava anche seguendo uno stage all'Azienda di promozione turistica del Primiero. Lutto a Teramo alla notizia della tragica morte del giovane. Alle prime luci dell'alba è intervenuto nelle ricerche anche l'elicottero e proprio durante una delle rotazioni per la perlustrazione dell'area di ricerca è stato individuato il corpo del giovane, purtroppo senza vita, alla base del Campanile Castrozza, da dove si presume che sia precipitato. A chiamare il Numero unico europeo di emergenza 112, è stata la fidanzata del giovane, partito da solo, per compiere la "Traversata dei Campanili di Val di Roda", nel Gruppo della Pale di San Martino, un itinerario alpinistico, con passaggi di IV grado, che richiede dalle otto alle dodici ore di tempo di percorrenza. Era un grande amante della montagna ed appassionato di arrampicata.

Quando è calata la sera e del giovane non si aveva più traccia è stato dato l'allarme.

All'arrivo sul posto, gli uomini del soccorso alpino non hanno potuto fare nulla se non constatare che per il ragazzo non c'era più nulla da fare; probabilmente il 23enne è morto sul colpo dopo essere caduto mentre stava arrampicando.