Padoan a Ue, manovra 2018 da 0,3 punti

Padoan a Ue, manovra 2018 da 0,3 punti

La Commissaria Ue alla Concorrenza Margrethe Vestager e il ministro italiano dell'Economia Pier Carlo Padoan hanno raggiunto l'accordo "di principio" sul piano che renderà possibile la ricapitalizzazione precauzionale, in linea con le regole degli aiuti di Stato. L'onere per i contribuenti italiani sarà comunque inferiore a quello che sarebbe stato l'esborso nel caso in cui la crisi fosse precipitata. L'approvazione del piano di ristrutturazione della banca era la condizione essenziale perché l'Esecutivo Ue desse il suo via libera alla "ricapitalizzazione precauzionale" dell'istituto di credito senese.

"E' una soluzione positiva per Mps e per il settore bancario italiano", ha commentato Vestager nella nota.

In questo modo, ha aggiunto, "Mps subirà una profonda ristrutturazione per assicurare la sua sostenibilità, inclusa la pulizia dei npl dal suo bilancio".

I servizi della Commissione, indica un comunicato di Bruxelles, sono ora impegnati con l'Italia per concludere i dettagli sul piano di ristrutturazione finale di Mps. Un'altra condizione e' che il governo italiano ottenga "una conferma formale da parte degli investitori privati che acquisiranno il portafoglio di non-performing loans (crediti deteriorati, ndr)" di Mps. In Parlamento, invece, si ipotizzava una correzione di 0,8 punti strutturali, cioè di 13,6 miliardi. Le regole Ue, in particolare la direttiva sulla risoluzione bancaria, ricorda Bruxelles, offre a una banca solvente, a patto che siano rispettati alcuni criteri relativi alla ricapitalizzazione precauzionale.

In linea con le regole sul burden-sharing, "gli azionisti e gli obbligazionisti junior contribuiranno ai costi di ristrutturazione della banca" e ciò "assicura che coloro che stavano per beneficiare dei loro investimenti contribuiscano ai costi della ristrutturazione prima che il denaro dei contribuenti sia messo a rischio". "Spero - ha concluso Vestager - che questo permetterà a Mps di concentrarsi sui prestiti alle imprese italiane e sostenere l'economia italiana".

Mps, nell'ambito del piano di ristrutturazione, adotterà ora una serie di misure volte a incrementarne l'efficienza "in misura sostanziale".