OnePlus 5 in preordine a prezzo scontato

OnePlus 5 in preordine a prezzo scontato

Processore e memoria Il cuore di questo OnePlus 5 è lo Snapdragon 835, un Octa-core dalle prestazioni notevoli.

OnePlus oramai ci ha abituato con il lancio di smartphone dalle ottime caratteristiche tecniche con un rapporto qualità-prezzo molto elevato. Per quanto riguarda il prezzo, OnePlus 5 è lo smartphone più costoso dell'azienda cinese. Un elemento, quest'ultimo, che rischia di venir meno, poiché l'OP5 è in vendita a 499 euro nella versione base e 559 euro in quella top.

Con un video poi si vuole evidenziare come realmente, con un test visivo, la ricarica rapida Dash Charge sia nettamente più rapida di quella utilizzata sul top di gamma coreano il Galaxy S8.

Vi ricordiamo che l'obiettivo dell'articolo non è quello di far durare il più a lungo possibile un telefono, ma quello di condividere con voi (utenti di HDBlog) una nostra giornata in modo che possiate compararla con il vostro tipico modo d'uso.
Incastonato nell'elegante scocca in metallo spicca un display AMOLED da 5,5 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080) e protetto da un vetro Gorilla Glass 5. Il display è l'unica nota stonata di un device che vuole definirsi top di gamma. Dal modello #3, One Plus ha deciso di inserire all'interno dei propri smartphone il meglio del meglio che il mercato potesse offrire, da memorie interne veloci a SoC prestanti e di ultimissima generazione. OnePlus 5 pone anche l'attenzione sul comparto fotografico, progettato con l'esperto di fotografia DxO Mark. La fotocamera frontale, da 16 Megapixel, utilizza opzionalmente l'opzione screen flash che consente di illuminare gli ambienti più bui e supporta HDR. Tutti e tre i sensori sono realizzati da Sony. Questo produce il classico effetto bokeh. Una scelta che permette di scattare foto ottime in tutte le condizioni di luce e di registrare video in 4K.

Non avendo limiti di dissipazione termica, OnePlus 5 può facilmente superare la concorrenza in fatto di benchmark sintetici, esattamente come i modelli precedenti hanno fatto prima di lui. A primo impatto, lo smartphone somiglia moltissimo all'iPhone 7 Plus. Il sensore di impronte digitali permette lo sblocco in 0.2s, ed è in ceramica. Si tratta di un teleobbiettivo che migliorerebbe sensibilmente anche la velocità di scatto e la stabilizzazione dell'immagine.

A reggere il tutto ci sarà una batteria da 3.300 mAh che non aumenta rispetto a OnePlus 3T ma promette un'autonomia generale migliore grazie ai consumi più bassi della CPU. In questo modo, ha assicurato l'azienda dal palco, sarà possibile eseguire una quantità enorme di app in background, lavorare con un multi-tasking senza compromessi, e memorizzare, eseguire, ed avviare le app con con uno sprint del 26 % rispetto al predecessore (l'OnePlus 3, poi migliorato col 3T).

Il OnePlus 5 monterà l'ultima versione dell'interfaccia grafica sviluppata da OnePlus, la Oxygen 4.5.