Ok Ue a controllo Vivendi su Telecom

Prima che, nel 2014, nascesse l'accordo per l'alleanza tra TiMedia e L'Espresso nel DTT, Telecom Italia aveva provato, senza successo a collocare i propri mux, nell'intento di disimpegnarsi da un settore ritenuto non più core. Il Sole24Ore evidenzia anche che l'approvazione è però condizionata a una serie di misure, tra cui la dismissione della quota che la società telefonica detiene in Persidera. A pesare sul deal è soprattutto l'incertezza legata allo switch-off del 2020, quando gli operatori di rete dovranno liberare la banda 700 MHz per far posto allo sviluppo del 5G.

(Teleborsa) - La Commissione europea ha approvato "con paletti" l'acquisto del controllo de facto di Telecom Italia da parte di Vivendi.

Vivendi avrebbe avuto un incentivo ad aumentare i prezzi applicati ai canali televisivi sul mercato dell'accesso all'ingrosso delle reti televisive del digitale terrestre, in cui Persidera e Mediaset detengono ciascuna una quota significativa. Di conseguenza "i canali televisivi avrebbero dovuto sostenere costi maggiori per raggiungere il loro pubblico in Italia". Ma su questo la Commissione ha concluso che Vivendi "non avrebbe la capacità o l'incentivo per escludere altri concorrenti dai mercati di rilievo". Recchi al Corriere della Sera ha dichiarato che per il momento Vivendi non ha chiesto nulla a Telecom. Ma precisa che la decisione è subordinata "al pieno rispetto degli impegni". La decisione della Commissione non riguarda la rilevazione dell'Agcom delle scorse settimane.

In una decisione del 18 aprile 2017, la competente autorità nazionale (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, "AGCOM") osserva che la posizione di Vivendi sui mercati italiani dei media e dei contenuti non è conforme al decreto legislativo sulla pluralità della radiotelevisione. Dalla notifica dell'operazione, la Commissione dispone generalmente di 25 giorni lavorativi per decidere se approvarla (fase I) oppure avviare un'indagine approfondita (fase II). Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all'uso delle informazioni ivi riportate.