Nadal azzera Wawrinka: decimo Roland Garros per lo spagnolo

Nadal azzera Wawrinka: decimo Roland Garros per lo spagnolo

Nadal è il primo uomo ad andare in doppia cifra in un torneo dello Slam, il secondo tennista di sempre dopo Margaret Court Smith che vinse 11 Open d'Australia tra gli anni '60 e '70.

Lo spagnolo dopo il 10° trionfo sulla terra parigina: "Grazie a mio zio - Toni, senza di lui non avrei vinto nemmeno un trofeo, altro che dieci".

. Il maiorchino, proprio quando ha compreso meglio i propri limiti, quando si è accorto realmente e per la prima volta della sua vulnerabilità, ha scelto con più cura i tornei e ha recuperato la forma per esprimere il suo tennis fisico e i colpi arrotati. "E' difficile parlare oggi - le parole di Nadal al momento della premiazione - Posso dire solo grazie a chi organizza, alla federazione per tutto quello che fa per i giocatori; volontari, sicurezza, raccattapalle, giudici, ragazze alla reception". Mi spiace, non ho realizzato un sogno ma voglio realizzare tutti quelli che sono qui: i miei amici, mia figlia, il mio team. Di fatto, Wawrinka si spegne qui nel primo parziale: Rafa infatti alza notevolmente il livello del suo gioco brekkando due volte lo svizzero e chiudendo 6-2.

Rafa che però si porta ora a quota 15 Slam, a tre tacche solamente dal primato di Roger. Una partita mostruosa per qualità e fisicità da parte del nuovo numero due del ranking ATP, che ha costretto Stan a un match incredibilmente complicato, messo in un angolo dal quale non è riuscito ad uscire nonostante le abbia provate tutte. E comunque non sufficienti a definire il dominio assoluto di Nadal nel torneo parigino che, dal 2005 ad oggi, lo ha visto vincere 79 delle 81 partite giocate.

Il ligure era certamente la miglior carta che l'Italia aveva a disposizione nello torneo francese, ma anche il tabellone non ha agevolato probabilmente il cammino dell'azzurro. Nel game seguente (durato 18 punti) sono state ben quattro le opportunità per il 3-1 sventate da ‘Stanimal, un paio con il servizio kick carico e altre due spingendo con il diritto. Da segnalare un forte nervosismo per Wawrinka nel finale di set, con lo svizzero che arriva più volte a picchiarsi con la sua stessa racchetta e a romperne una in preda alla rabbia.