MotoGp Honda, Marquez: "Stiamo migliorando"

MotoGp Honda, Marquez:

Giornata trionfale per i colori italiani al Mugello.

L'autodromo del Mugello festeggia insieme a Andrea Dovizioso, Andrea Migno e Mattia Pasini, i tre vincitori del Gran premio d'Italia, il record di presenze in circuito. Secondo è il poleman e leader iridato Maverick Vinales, che ha la meglio su un arrembante Danilo Petrucci, terzo al traguardo davanti a Valentino Rossi. Più lontano Valentino Rossi, settimo a 539 millesimi, che ha provato due differenti assetti della Yamaha. In un campionato che, tappa dopo tappa, sta diventando sempre più imprevedibile e difficile da comprendere nel suo andamento, la gara disputata quest'oggi dai due mezzi della casa dell'ala conferma una tendenza che, alla viglia, poteva essere messa in preventivo: il tracciato toscano non è amico della moto nipponica, che tranne il successo di Marc Marquez nel 2014 (in una annata dove è stato pressoché imbattibile, fino a metà stagione) non ha mai trionfato nell'epoca 1000 nella top-class, risalendo fino al 2010 per trovare un'altra affermazione di un pilota del team Hrc, con Dani Pedrosa. Per Dovizioso si tratta della terza vittoria in MotoGp, la seconda con la rossa di Borgo Panigale. Dovizioso guadagna margine importante nei confronti di Petrucci che viene risucchiato da Vinales, ma non da Rossi. Quando mi ha passato ho fatto davvero fatica a tornargli davanti. A nove giri dalla fine è Dovizioso che sembra nelle condizioni di prendere qualche secondo di vantaggio ma in poche curve viene riassorbito nel gruppetto degli inseguitori.

Stiamo parlando di Maverick Vinales che a chi gli ha domandato se Rossi andrà a caccia della vendetta al Mugello, ha risposto: "speriamo". Solo quarto Valentino Rossi.