Moto2, in qualifica Luthi mette tutti in fila

Moto2, in qualifica Luthi mette tutti in fila

In Francia è stato bello vedere altri due italiani in top10: quinto Mattia Pasini, in un weekend fatto di ottime sensazioni e non solo, e ottavo Simone Corsi. e tutto ciò non fa altro che aggiungere morale per quelll che sarà la prima gara di casa stagionale.

Secondo crono per Franco Morbidelli: il leader del mondiale ha comandato quasi tutto il tutto ed ha ceduto le armi a Bagnaia negli ultimi minuti, patendo un gap risicato, di soli 91 millesimi. Il podio ripropone i tre protagonisti delle qualifiche, con Morbidelli che però risale dal terzo posto e Luthi che invece cede dalla pole.

L'Italia della Moto2 aveva bisogno di questo: un pilota forte, intelligente, capace e caparbio. Un errore costatogli il sorpasso da parte dello stesso Morbidelli, ma anche di Bagnaia e di Marquez, poi superato soltanto ad una manciata di giri dal termine per un posto sul podio. In una contesa senza particolari emozioni e stravolgimenti di classifica, dopo aver risposto (con decisione...) agli assalti di Thomas Luthi, Morbidelli non ha avuto problemi ad abbozzare un tentativo di fuga.

Giornata nera in casa Forward con il ritiro di Luca Marini, durante il primo giro, e di Lorenzo Baldassarri. Al sesto giro ripassa davanti lo svizzero.

Il Gran Premio d'Italia si avvicina insomma sotto i migliori auspici per i nostri piloti: Bagnaia affronterà un test a Misano che ritiene importante in vista del Mugello: l'ultimo step per arrivare alla vittoria è sempre il più difficile, ma Pecco può lavorarci senza troppa fretta. Lo svizzero ha comunque la meglio su Alex Marquez, che non ha corso in perfette condizioni fisiche. Una gara perfetta per l'italo-brasiliano che inoltre distrugge anche il record del giro veloce in gara che fino a pochi anni fa apparteneva a Tom Luthi.