Moto: Rossi, peccato per il podio

Moto: Rossi, peccato per il podio

Andrea Dovizioso è al settimo cielo dopo il trionfo al Gran Premio d'Italia. Rossi venerdì aveva un po' spento le speranze di vederlo protagonista, lui stesso aveva parlato di dolore, affaticamento, setting della moto non ottimale, insomma un weekend tutto in salita. "Quando ci riesci però è ancora più bello". Manca la ciliegina sulla torta, ma oggi sarà tutta un'altra cosa. "Ringrazio i miei amici, la mia famiglia e tutte le persone che hanno consentito di rendere possibile questo risultato".

Il pilota italiano della Ducati è stato più lento di soli 21 millesimi rispetto a Valentino Rossi che partirà secondo e 260 millesimi rispetto alla pole di Vinales. La Ducati ora è seconda ed è il primo avversario, anche Petrucci mi ha sorpreso ma Dovizioso è stato bravissimo e con un passo davvero veloce. Traduzione? In gara Dovizioso sa di poter puntare al podio.

Le ultime due edizioni sono state vinte da Jorge Lorenzo quando era in Yamaha.