Mortaruolo sulla Festa della Repubblica 2

Mortaruolo sulla Festa della Repubblica 2

Marsala - La Festa della Repubblica si celebra ogni anno il 2 giugno, anniversario del referendum con il quale 71 anni fa si votò per scegliere tra repubblica e monarchia. Dopo la fine della seconda guerra mondiale e la caduta del regime fascista, il 2 e il 3 giugno 1946 si tennero le prime elezioni a suffragio universale della storia d'Italia, poiché votarono per la prima volta anche le donne.

Attorno alle 19 la cerimonia dell'ammainabandiera, presente il primo cittadino di Trieste Roberto Dipiazza.

A seguire, nel cortile interno del Palazzo del Governo, la consegna delle onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Ad aprire la cerimonia è stato proprio il prefetto di Grosseto che ha letto il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il presidio e il buon andamento delle Amministrazioni locali, preservandole dalle violenze criminali, è garanzia della dialettica democratica rispetto a possibili tentativi di intimidazione e condizionamento. Oltre all'Esercito Italiano, alla Marina Militare, all'Aeronautica Militare e ai Carabinieri, alla parata partecipano anche la Guardia di Finanza, la Polizia, i Vigili del Fuoco, la Guardia Forestale, la Croce Rossa Italiana e alcuni corpi della polizia municipale di Roma e della protezione civile.

" Con la ricorrenza della Festa della Repubblica desidero rivolgere un grato saluto a quanti svolgono pubbliche funzioni al servizio delle comunità, chiamati a tradurre la scelta repubblicana nell'esercizio quotidiano dei principi e dei valori costituzionali". Prima della reazione dei cittadini, che hanno deciso di manifestare e celebrare la festa nazionale. L'attività svolta dalla magistratura e dalle forze di polizia per contrastare i fenomeni delinquenziali va sostenuta, insieme con i Sindaci, da une rete d'iniziative in grado di garantire la vivibilità dei luoghi e rimuovere i fattori di disagio d'esclusione sociale, che possono favorire l'illegalità diffusa.

Alla serenità dei cittadini contribuisce la consapevolezza dell'elevato impegno profuso dagli apparati dello Stato per la lotta al terrorismo e per la sicurezza dei luoghi pubblici, anche attraverso attività coordinate di prevenzione e intelligence. "Le azioni a difesa della legalità delle attività economiche varranno anche a rafforzare la volontà di quegli imprenditori che non rinunciano al loro futuro in Italia e contribuiscono alla ripresa economica ed occupazionale del nostro paese".