Milan, Montella e Donnarumma obbligano Raiola al rinnovo?

Gigio Donnarumma e il Milan si stanno riavvicinando poco a poco. E Fassone fissa la data: "Il 3 luglio". Un allenatore che citofona al campanello del papà del portiere della sua squadra, non è cosa che siamo abituati veder fare nel calcio professionistico dominato da entourage di procuratori, legali e uffici stampa a curare i rapporti dei diretti interessati.

La visita di Montella a casa Donnarumma, infatti, sembra avere molto avvicinato le parti. Una distensione cercata col cuore, per simpatia verso il ragazzo più che per altro, che va a stagliarsi in mezzo al mare di discorsi sentiti in questi giorni riguardo soldi e contratti. Siamo ancora qui, in attesa, non troppo lunga, di una serie di cose.

Sta lentamente tornando il sereno tra Donnarumma e il Milan e a questo punto l'ipotesi più probabile è quella del rinnovo, soluzione auspicata da società, tifosi e dallo stesso giocatore.

I passi avanti ci sono.