Migranti: Vozza (Noi con Salvini), rimandare a casa questi animali

"Questi animali vanno rimandati a casa loro".

Ancora una volta l'esponente di Noi con Salvini a Palermo Francesco Vozza fa parlare di sé per le sue controverse prese di posizione sull'accoglienza ai migranti in città. In questa occasione il più votato della lista che sosteneva Ismaele La Vardera alla carica di sindaco alle recenti elezioni amministrative ha pubblicato sulla sua pagina facebook un video in cui si vedono delle persone che gettano arredi da un immobile: "Ecco le immagini della violenta protesta di un gruppo di migranti a Casteldaccia (Palermo) - sono le parole con cui è accompagnato il video - Si vedono volare sedie, tavoli e letti dalla finestra!". I ragazzi ieri avevano lanciato in strada masserizie e altre suppellettili perché non sarebbero stati autorizzati dalla struttura a festeggiare l'ultimo giorno di Ramadan. "Se fosse passato qualcuno potevano ammazzarlo". Sotto una ventina di commenti di amici di Vozza, che condividono con lui lo stesso livello di indignazione. Durante la campagna elettorale aveva attaccato aspramente Md Alamin, candidato al consiglio comunale per Sinistra Comune e rappresentante della comunità del Bangladesh alla consulta delle culture di Palermo. "Lo ius soli è il modo migliore per farci colonizzare dagli stranieri". Politicamente inizia già a 15 anni con l'iscrizione ad Azione giovani, movimento giovanile di Alleanza Nazionale. Il suo leader di riferimento è ora Matteo Salvini, "l'unico in grado di dare vita ad un nuovo grande progetto politico - assicura - finalizzato a riscattare la dignità della Nazione".