Maturità 2017, oggi la terza prova: al via il quizzone

Maturità 2017, oggi la terza prova: al via il quizzone

Ecco, dunque, alcuni chiarimenti sul funzionamento e alcuni consigli su come affrontare al meglio l'ultima prova dell'Esame di Maturità. Mentre altri studenti entravano nell'istituto per il secondo turno di svolgimento della terza prova, abbiamo rivolto a tutti i ragazzi i nostri auguri per il buon esito delle ormai prossime prove orali.

La seconda fase del colloquio orale consiste nelle domande da parte della Commissione d'esame che potranno riguardare tutte le materie e gli argomenti inclusi nel programma del quinto superiore. La tipologia viene scelta in base alle simulazioni che gli studenti hanno effettuato nel triennio e in base alle domande somministrate varia anche la durata della prova, da un'ora e mezza a tre.

L'ultimo test scritto, il cosiddetto "quizzone", verterà su diverse discipline con domande che saranno preparate dalle singole commissioni d'esame e non più dal Ministero dell'Istruzione (che, invece, si è occupato delle prime due prove). Ma come funziona la terza prova? Skuola.net ha voluto proporre agli utenti un sondaggio e il risultato è che questa prova è come la roulette, perché è difficile prevedere le materie e i quesiti proposti.

Ma, nonostante i suggerimenti degli stessi insegnanti, la fantasia degli studenti sotto esame, tra bigliettini realizzati e nascosti ad arte, è una chicca anche per la maturità 2017. Il 'quizzone' restera' solo per la maturita' dell'anno prossimo. Il 42%, al contrario, non ha avuto questa fortuna e i propri professori hanno tenuto la bocca cucita non rivelando neanche il minimo indizio. La commissione ha un ruolo decisivo in questo caso. Nel "quizzone" le domande riguarderanno non meno di quattro materie e non più di cinque, questo sempre a discrezione della commissione scolastica.

Da domani in poi i membri interni ed i commissari esterni si cimenteranno nella correzione di tutti gli elaborati; in due o al massimo tre giorni i maturandi conosceranno i risultati degli scritti.