#Maturità2017. Oggi è il giorno del quizzone

#Maturità2017. Oggi è il giorno del quizzone

A preparare la prova stavolta non è il Ministero dell'Istruzione, ma le singole commissioni che, insieme alla tipologia delle domande, decideranno quali materie inserire. Esistono infatti almeno 4 tipi diversi di terza prova: la trattazione sintetica degli argomenti, con tre domande da dieci righe ciascuna, quesiti a risposta singola, a risposta multipla e problemi a soluzione rapida, oltre ad una soluzione mista che mescola la trattazione sintetica e le risposte a risposta singola, le cosiddette "crocette".

9 su 10 da parte di 34 recensori #Maturità2017. Lo ha stilato Skuola.net e non si poteva partire dalle penne: fate che siano due, anche tre per i più nervosi o ansiogeni, non sia mai che vi si rompa sul più bello, che l'inchiostro vi abbandoni.

In attesa dell'entrata in vigore del Dlgs numero 62, uno degli otto decreti attuativi della "Buona Scuola", che riformerà gli esami di Stato dal 2018-2019, esaminiamo brevemente i meccanismi che le commissioni d'esame utilizzeranno per assegnare i punteggi alle varie prove. In ogni caso non potranno essere più di cinque. Ma l'incubo terza prova finirà nel 2019, in quanto il quizzone verrà soppresso. Un po' come nella giungla, per sopravvivere allo stress della terza prova e degli esami di stato, è strettamente necessario.

Le domande di terza prova saranno corrette dal commissario assegnato, ma il voto finale sarà collegiale.

Le domande quindi rispecchieranno le simulazioni che i maturandi hanno affrontato nel triennio. "E il 42 per cento, al contrario, non ha avuto questa fortuna e i propri professori hanno tenuto la bocca cucita non rivelando neanche il minimo indizio". Oggi, lunedì 26 giugno, i ragazzi sono alla prova con il quizzone, il test multidisciplinare deciso dalla commissione interna, ultimo ostacolo prima degli orali.